La Fondazione

Il Rossini Art Site, ubicato in Brianza a Briosco in un grande parco tra due colline, nasce dalla volontà di Alberto e Luisa Rossini in memoria del figlio Pietro prematuramente scomparso nel 1989.

La prima scultura acquistata da Alberto Rossini, all’età di  20 anni, è un’opera astratta di Gaetano Negri, assistente dell’artista Marino Marini; negli anni che seguirono la raccolta di opere d’arte proseguì fino a coinvolgere, nei tempi più recenti, anche i figli Matteo e Marco.

Partendo dagli artisti storici della scultura italiana quali, Martini, Domenico Rambelli, Andreotti e Widlt, negli anni l’obiettivo della raccolta si è rivolto alla collezione  di sculture di artisti del secondo dopoguerra, Cascella, Consagra, Pomodoro, Melotti e successivamente ad artisti internazionali quali César, Dietman, Arman, Oppenheim, Spoerri.

La famiglia Rossini  mantiene ancora il suo entusiasmo nel continuare a collezionare opere e la costituzione della Fondazione Pietro Rossini è il primo passo verso il raggiungimento dell’obiettivo prefisso, la creazione di un museo aperto al pubblico; un polo museale che attraverso un grande parco di sculture all’aperto promuova sul territorio la didattica sull’arte contemporanea.

La realizzazione di Laboratori di Didattica dell’Arte rivolti agli Istituti Scolastici del territorio vuole completare  la proposta formativa offerta dalla  struttura del Rossini Art Site.

 

    Proposta didattica per la Scuola Materna, Primaria e Secondaria di primo grado

 - Il progetto didattico “Sculture di Carta” prevede un incontro per gruppo-classe, della durata di due ore circa, in cui sarà possibile partecipare al Laboratorio Creativo e alla visita guidata alle sculture ospitate nel Padiglione e nel Parco della Fondazione.

Gli Istituti scolastici interessati all’iniziativa possono aderire  da settembre a giugno (escluso novembre, dicembre, gennaio, febbraio).

 

- Il progetto didattico “Arte nella natura”, prevede un incontro per gruppo-classe, della durata di due ore circa, in cui sarà possibile partecipare al Laboratorio Creativo e alla visita guidata alle sculture ospitate nel Padiglione e nel Parco della Fondazione.

Gli Istituti scolastici interessati all’iniziativa possono aderire  nei mesi di settembre, ottobre, aprile, maggio, giugno.

 

- I laboratori sono progettati e condotti da Silvia Frigerio e Mascia Arienti, architetti e operatrici qualificate dall’Associazione Bruno Munari® (Master MBM 2005).

 

Sculture di Carta   - Bassorilievo e Scultura -

La proposta didattica indaga i temi del bassorilievo e della scultura attraverso la manipolazione e conseguente trasformazione di fogli di carta bianca.

Alunni ed insegnanti  saranno introdotti, grazie all’operatività dei laboratori secondo il Metodo Bruno Munari®, Labo Gatto Meo®, in un percorso di scoperta della terza dimensione e al contempo della monocromia come forma di esperienza artistica.

I partecipanti ai laboratori realizzeranno bassorilievi e sculture di carta  eseguendo esercizi sulla composizione di forme, effetti di contrasti combinati, contrasti di forme espressive e contrasti ritmici.

La luce, elemento fondamentale del progetto scultoreo, sarà indagata come un “gioco” di curiose trasformazioni degli elaborati prodotti catturabili solo dalla macchina fotografica.

Il progetto didattico, quindi, prevede l’analisi di molteplici “ visioni” dell’oggetto scultoreo, legate sia alla terza dimensione ma anche  alla produzione di immagini fotografiche bidimensionali dello stesso.

 

Arte nella natura   - Incontro artistico con la natura -

All’interno del Parco Artistico della Fondazione Pietro Rossini le classi potranno vivere molteplici esperienze nella/e con la natura.

La scoperta dei percorsi del  Parco e delle sue sculture (Turcato, Cosagra , Cascella, Dietmann, César, Oppenhaim) farà da cornice all’ attività vera e propria di gioco con la natura.

Per la Land Art non è indispensabile disporre di strumenti artificiali e di capacità straordinarie; gli artisti della Land Art costruiscono le loro opere a mani nude con materiali che trovano nella natura e le lasciano nel luogo dove le hanno realizzate. Esse spariscono poco tempo dopo.

Serpenti di foglie fluttuanti, sculture di neve, trolls di argilla, cumuli intrepidi di pietre in equilibrio instabile, e intonazioni degradate di foglie d’autunno disposte con arte…

L’estetica naturale del materiale e un rapporto ludico con la natura favoriscono la nascita costante di idee nuove, e nel contempo incitano a creare. Talvolta, i segreti di un luogo non sono presagiti e pretendono tempo per scoprirli e assimilarli.

La creazione di forme attraverso la Land Art  nasce da una  ricchezza di esperienze: avventura, esplorazione della natura e di costruzione all’aria libera.

L’arte ambientale porta a trattare la natura con dolcezza offrendo nuovi  punti di osservazione e permette di riscoprire la relazione con la natura. La Land Art,   oggi dunque,  è molto diffusa e apprezzata nell’ambito della formazione per l’ambiente.

 

is one of my life’s biggest achievements. It’s difficult to find a girl like her. She’s been with me through thick and thin. "The best thing about her is that she keeps me real. With her around I remain grounded. She knows me inside out." Shah Rukh first cheap michael kors saw Gauri in 1984, when he was only 18 years old, at a friend party. When Gauri came to Mumbai along with her friends, fake michael kors Shah Rukh came searching for his lady love and woo her. They got married in 1991. They have three children, Aryan, Suhana, and AbRam. She’s a part of me. I believe there is only one girl for me and that is Gauri. "I’m amazed by the way she handles her family, the production cheap michael kors outlet house and her work as an interior designer. I believe she cheap wholesale gucci is a complete woman in every way!" Aamir Khan and Kiran Rao first cheap fake handbags met on the sets of Lagaan in Bhuj, where she was an assistant director. Love happened three Christian Louboutin Store years later when they cheap replica michael kors were shooting for a Coke commercial. They lived together for a year and a replica christian louboutin half before getting married. They have a son, red bottoms Azaad. In an interview with
his brother James was player coach last season, joining Caloundra senior team in 2011. His decision paid off after just three games when Penrith scouts watched the Sharks and invited the young lock forward to trial in Sydney with the National Youth Competition team. Boyce didn get a Panthers contract, but his performance earned the attention of Newcastle scouts, who offered him an under 20s deal on the spot. "Pretty much everything I done in footy has just cheap wholesale gucci been an opportunity and I just made sure I ready to take whatever any opportunity is willing to give me," Boyce told the Daily. His performance in the under 20s earned the attention of Newcastle then coach Wayne Bennett, who made the young forward one of the few Knights players to join him on his celebrated return to Red Hill. On November 1 Boyce will begin training with his new club and he believes it won be long before another opportunity comes his way. His first goal is to play Auckland Nines in the pre season and his second is to make his NRL debut, which may come when
Articles Connexes:

Progetti di Didattica dell’Arte per le Scuole al Parco artistico del Rossini Art Site

  Nel parco artistico del Rossini Art Site di Briosco, da ottobre a maggio, vengono sviluppati

 
LABOGATTOMEO di Frigerio Silvia - Via Cristoforo Colombo, 80 - 20831 Seregno (MB) - P.iva 07146280966