Il Metodo BM

Il Labo Gatto Meo®, Laboratorio Bruno Munari®, qualificato da ABM® (Associazione Bruno Munari®) è nato nel 2005 per iniziativa di Silvia Frigerio e Mascia Arienti architetti e operatrici qualificate da ABM®.

 Silvia Frigerio e Mascia Arienti allestiscono laboratori didattici e creativi, secondo il Metodo Bruno Munari®,  nello spazio della sede di SeregnoLabo Gatto Meo, via C.Colombo 80 – dedicato alle famiglie (martedi,mercoledì, giovedì, piccoli gruppi);  presso la Fondazione Pietro Rossini – Briosco – dove vengono accolti  e svolti progetti per i gruppi classe e nelle sedi scuole, biblioteche e musei.

 I Laboratori Bruno Munari® del Labo Gatto Meo®, pertanto, sono anche rivolti a completare le iniziative culturali di musei, fondazioni e gallerie, o a supportare le iniziative culturali di Enti pubblici e privati nell’attività di promozione dell’immagine aziendale e delle attività ad essa connesse, attraverso proposte creative e progetti operativi di didattica dell’arte.

Le proposte operative dei laboratori didattici hanno  come finalità l’indagine del linguaggio dell’arte in tutte le sue forme espressive, per sollecitare e coltivare la creatività in bambini, ragazzi e adulti.    I progetti di laboratorio investono vari campi della comunicazione visiva: disegno, pittura, scultura, architettura, grafica, fotografia, scrittura.

I laboratori, nello specifico, hanno l’obiettivo di introdurre bambini, ragazzi ed adulti nelle tematiche dell’arte  e di far  loro scoprire il piacere per la sperimentazione di tecniche, materiali e forme. La preoccupazione non è perciò quella di far fare dell’arte, ma quella di fare per capire; fare per formare. Bruno Munari intuì l’importanza della conoscenza e della sperimentazione dell’atto progettuale “del come si fa a fare o a conoscere le cose, è un valore liberatorio: è un fai da te, te stesso”.

L’obiettivo delle attività di gioco con l’arte  non è quello di far eseguire qualcosa di già ideato o di realizzare un progetto già realizzato o applicare una tecnica già predisposta o seguire regole già prestabilite, ma quello di promuovere un percorso che porti a riconoscere le regole che hanno definito l’opera da indagare; in altre parole l’obiettivo dei laboratori è di avviare il bambino/ragazzo verso un automia di pensiero lontano da stereotipi, allenando la sua fantasia, la sua immaginazione, la sua creatività verso un percorso progettuale originale.

Durante lo svolgimento delle attività di laboratorio il compito degli operatori, che conducono l’attività, non è quello di dire cosa fare, ma come fare; di stimolare l’osservazione e indurre ad una elaborazione autonoma di ipotesi progettuali.

Ogni proposta di progetto, per meglio espletare la sua funzione didattica, è curata ad hoc nell’allestimento dell’evento e caratterizzata  dall’utilizzo di una vasta gamma di materiali.

           

. Russia was like the Rudy of the space race: not very talented or well suited to the task, wholesale gucci but desperately eager and wistful. "C’mon, coach . was still fretting over wholesale cheap gucci petty problems like "What happens when it comes crashing back to Earth?" America’s whole motivation for going to the moon was that the Russians had beaten it by being the first into space. They absolutely weren’t. that beat them. Christian Louboutin Store So who was the plucky underdog country who swooped in and stole the win in the space race? Surely it’s some country wholesale gucci deserving of more renown and celebration for their . monumental achievement . oh goddamn it, it was the Nazis. As early as cheap replica michael kors the 1930s, Nazi scientists were working on developing a long range ballistic missile for the military. When war broke out, development accelerated, and eventually they formed the V 2 rocket. When Hitler initially saw the slapped together hunk of explosives, he concluded that it wasn’t fit for use until late in the war, when he hurriedly approved it as his last ditch miracle weapon. Fortunately for
from Australia’s Therapeutic Goods Administration. A study released in July found of the 2.1 million adults in Britain who use personal vaporisers, 1.3 million continue to smoke. red bottom pumps The government will consider rules to allow only licensed tobacco retailers to sell personal vaporisers as well as changes to smoke free laws for public places. "This is a valuable opportunity to gauge public opinion on e cigarettes so I encourage all ns with a view red bottom heels to make it known as part of this discussion paper," Ms Gallagher said. Members of the public have until cheap michael kors sale December 24 to respond to the discussion paper posted online by ACT Health and the ACT Government. The findings will be used chi flat irons to inform government policy in the future. EPA FDA: Vapor Harmless to Children The primary ingredient of wholesale cheap michael kors concern to those who wish to see e cigarettes banned is the propylene glycol vapor, which has been studied for over 70 years. Eligibility Decision For Propylene Glycol and Dipropylene Glycol which was created by the United State Environmental Protection Agency
Articles Connexes:

LABOGATTOMEO di Frigerio Silvia - Via Cristoforo Colombo, 80 - 20831 Seregno (MB) - P.iva 07146280966